La NATO estende la guerra imperialista in Asia

Di Jorge Altamira 17/08/2022 Tempo di lettura: 6 minuti A neanche sei mesi dall’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, la guerra si è estesa al Sud-Est asiatico e in particolare alla Cina e al suo contesto geopolitico. In un caso come nell’altro, il teatro di guerra è stato sistematicamente costruito dalla NATO, anche violando impegni e accordi internazionali. Nel caso dell’Ucraina, si tratta delle promesse … Continua a leggere La NATO estende la guerra imperialista in Asia

Radiografia politica di un viaggio a Taiwan

Di Jorge Altamira 03/08/2022 Tempo di lettura: 4 minuti Dispiegamento di armi di distruzione di massa nel sud-est asiatico Il viaggio di Nancy Pelosi, presidente della Camera dei Deputati degli Stati Uniti, nell’isola di Taiwan, ha fatto suonare i tamburi di guerra in gran parte del mondo. In virtù del suo posto nella linea di successione presidenziale, la visita costituisce un riconoscimento oggettivo della sovranità … Continua a leggere Radiografia politica di un viaggio a Taiwan

La guerra imperialista, lo stato della situazione

di Jorge Altamira 26/07/2022 Tempo di lettura: 7 minuti Se qualcuno ha interpretato il cessate il fuoco de facto firmato da Russia, Ucraina e Turchia, per facilitare l’uscita del grano dall’Ucraina, come un inizio di de-escalation del conflitto, è perché non ha compreso il carattere irreversibile della guerra incitata dalla Nato e la tendenza a inglobare geografie più ampie e a intensificare la crisi sociale … Continua a leggere La guerra imperialista, lo stato della situazione

Dalla seconda guerra mondiale a oggi

Di Jorge Altamira La celebrazione del Giorno della Vittoria, nell’anniversario della capitolazione della Germania nel 1945 all’Armata Rossa, non ha confermato nessuna delle ipotesi avanzate in anticipo dalla stampa internazionale assoggettata politicamente alla NATO. In sostanza, Putin non ha presentato una formale dichiarazione di guerra all’Ucraina, che lo avrebbe autorizzato a mettere l’intero Paese in stato di guerra, né ha offerto una soluzione negoziata o … Continua a leggere Dalla seconda guerra mondiale a oggi

Pretendiamo la pace! Appello dei marxisti ucraini della Redazione Liva

Pubblichiamo e condividiamo l’appello lanciato dai  comunisti ucraini del collettivo Liva che in questo momento si trovano fra l’incudine della repressione del governo nazionalista e reazionario di Zelensky e il martello delle rappresaglie e dei bombardamenti in corso ad opera  dell’esercito russo del Cremlino. Come internazionalisti è nostro dovere opporci a questa guerra che vede due blocchi in lotta per la spartizione delle risorse dell’Ucraina … Continua a leggere Pretendiamo la pace! Appello dei marxisti ucraini della Redazione Liva

Scioperiamo ed insorgiamo contro governo e padronato, non contro green pass e vaccinazione di massa!  

Lo sciopero intercategoriale di domani 11 ottobre a cui aderirà la grande maggioranza del sindacalismo di base rappresenta un altro tassello importante di questo autunno caldo, inaugurato dalla manifestazione dei 40mila a Firenze guidata dagli operai GKN lo scorso 18 settembre. Un autunno che vede tavoli di crisi al MISE riguardanti oltre 160mila lavoratori tra cui spiccano le vertenze di Alitalia e Whirpool. La strada … Continua a leggere Scioperiamo ed insorgiamo contro governo e padronato, non contro green pass e vaccinazione di massa!  

Crisi finanziaria in Cina: “come una scintilla può dar fuoco a tutta la prateria” (Mao)

Scritto da Jorge Altamira 20/09/2021 Nel 2007/2008 la Cina ha “resistito” alla crisi globale che ha scatenato il tracollo delle banche negli Stati Uniti e in Europa (o anche in Nepal), a causa del crollo del mercato ipotecario. In risposta alla crisi ha lanciato un piano di spesa pubblica pari al 25% del PIL e ha autorizzato una monumentale espansione del credito. In questo modo … Continua a leggere Crisi finanziaria in Cina: “come una scintilla può dar fuoco a tutta la prateria” (Mao)

La pandemia e la burocrazia stalinista: la necessità di un bilancio. Una critica ai compagni del Centro Socialista Balcanico Christian Rakovsky

Questo articolo è in risposta a due testi pubblicati su RedMed, le cui traduzioni sono disponibili nel nostro sito: Verso un Primo Maggio Rosso di lotta per la nostra vita, in solidarietà con gli operatori sanitari e con tutti gli oppressi del mondo! La pandemia da Coronavirus: che differenza farebbe il socialismo   Danilo Trotta (Prospettiva Operaia) Nicolas Marrero (Partido de los Trabajadores – Uruguay) … Continua a leggere La pandemia e la burocrazia stalinista: la necessità di un bilancio. Una critica ai compagni del Centro Socialista Balcanico Christian Rakovsky

Dopo l’atto di guerra

di Jorge Altamira Con l’assassinio del generale iraniano Qassam Soleimani e della sua scorta all’aeroporto di Baghdad, Trump ha esteso la prerogativa statunitense di lunga data riguardo le esecuzioni selettive giudiziarie o extragiudiziali, in patria o all’estero, ai rappresentanti pubblici degli Stati esteri. Prende così forma l’instaurazione di uno stato di emergenza internazionale, che sotterra l’intero sistema bugiardo della “comunità internazionale” e delle sue istituzioni. … Continua a leggere Dopo l’atto di guerra

Le mobilitazioni a Hong Kong sono un colpo alla restaurazione capitalista in Cina

di NR Le massicce mobilitazioni di Hong Kong, iniziate come opposizione ad un progetto di legge per estradare i suoi abitanti (oppositori) in Cina, sono cresciute incorporando rivendicazioni sociali come il diritto alla casa e miglioramenti nelle condizioni di vita. Rivendicazioni nei confronti delle autorità di Hong Kong e Cina. Manifestazioni impetuose e di massa entrano nel loro quarto (in questo momento quinto, n.d.r.) mese … Continua a leggere Le mobilitazioni a Hong Kong sono un colpo alla restaurazione capitalista in Cina