Kabul, la Saigon di Joe Biden

di Jorge Altamira Testo originario: https://politicaobrera.com/internacionales/5385-kabul-el-saigon-de-joe-biden Indipendentemente dal carattere reazionario del movimento talebano, l’espulsione degli USA dall’Afghanistan rappresenta un indiscutibile fallimento politico dell’imperialismo mondiale. Non sono bastati né i miliardi di dollari spesi per la formazione di un esercito sepoy di 300.000 uomini equipaggiati con armamento moderno, né l’occupazione ventennale del paese da parte di 100.000 soldati degli Stati Uniti e della NATO ad impedire … Continua a leggere Kabul, la Saigon di Joe Biden

Amazon sconfigge la sindacalizzazione in Alabama

Di Emiliano Monge 12/04/2021 Il referendum per la sindacalizzazione dei lavoratori di Amazon in Alabama ha registrato una sconfitta con un margine di 2 a 1. La campagna ha attirato un’attenzione politica e mediatica senza precedenti, compreso un sorprendente discorso di Biden, in cui ha invitato a votare sì. Anche se in passato il presidente Franklin Delano Roosevelt ha sostenuto la sindacalizzazione dei lavoratori dell’industria, … Continua a leggere Amazon sconfigge la sindacalizzazione in Alabama

Assalto al Campidoglio, prime scaramucce di una guerra civile

Pubblichiamo la traduzione dell’articolo di Marcelo Ramal uscito su Polìtica Obrera lo scorso 7 Gennaio: Asalto al Capitolio, primeras escaramuzas de una guerra civil – Política Obrera (politicaobrera.com) Diversi corrispondenti accreditati a Washington concordano nel sottolineare la facilità – per non dire l’impunità – con cui gruppi suprematisti e fascisti simpatizzanti di Trump hanno fatto irruzione in Campidoglio ieri pomeriggio per ostacolare la sessione del … Continua a leggere Assalto al Campidoglio, prime scaramucce di una guerra civile

Assalto al Campidoglio: fine del trumpismo o prodomi di una guerra civile?

di GA e Rdb In un clima surreale, ma non inaspettato, lo scorso 6 gennaio è stata messa in scena una delle migliori performance hollywoodiane con l’assalto, non alla dirigenza, ma ai palazzi, del potere da parte delle forze trumpiste di estrema destra. Il regista di questa rappresentazione è stato senza ombra di dubbio Donald Trump, che ha anche in tale frangente tenuto il proprio … Continua a leggere Assalto al Campidoglio: fine del trumpismo o prodomi di una guerra civile?

Elezioni presidenziali 2020, gli USA puntano sul democratico Biden… per proseguire nel proprio declino!

Non accadeva da 40 anni che il governo degli Stati Uniti, il più potente paese al mondo, cambiasse colore politico dopo appena un mandato (4 anni), il che è già un primo segnale di cosa il trumpismo sia stato (nella realtà, non nella propaganda del Tycoon o nelle analisi astratte di una sinistra terrorizzata): l’illusione protezionista per uscire dalla crisi; un finto isolazionismo, tradito il … Continua a leggere Elezioni presidenziali 2020, gli USA puntano sul democratico Biden… per proseguire nel proprio declino!

La Prospettiva Operaia n. 10, 2020

Foglio politico periodico del gruppo Prospettiva Operaia La Prospettiva Operaia n.10, 2020, scarica il pdf qui In questo numero: Disastro capitale – di Redazione Recessione e pandemia. Una panoramica sulla crisi sanitaria ed economica in Italia – di NI A scuola dal padrone – di DF Erdoğan e il progetto di un sultanato dai piedi d’argilla – di GA A 100 anni dal decreto dell’aborto legale in … Continua a leggere La Prospettiva Operaia n. 10, 2020

Una crisi rivoluzionaria soffia sulla nuca degli Stati Uniti

Pubblichiamo la traduzione dell’articolo di Jorge Altamira su Polìtica Obrera del 01/09/2020 (https://politicaobrera.com/internacionales/2554-una-crisis-revolucionaria-sopla-en-la-nuca-de-los-estados-unidos). Lo slogan di “legge e ordine” che Trump e il Congresso del Partito Repubblicano hanno impresso alla campagna elettorale non è semplicemente una manifestazione di estrema destra. Trump ha usato questo slogan per sostenere l’azione delle milizie armate contro le manifestazioni di protesta che si stanno espandendo contro la brutalità della polizia. … Continua a leggere Una crisi rivoluzionaria soffia sulla nuca degli Stati Uniti

DICHIARAZIONE DEL GRUPPO POLITICO “CHERVONI” SULLA PERDITA DELL’INDIPENDENZA DELL’UCRAINA

Ieri, il deputato ucraino Andrii Derkach ha diffuso delle registrazioni nelle quali si sente l’ex presidente ucraino Poroshenko parlare con John Kerry, Segretario di Stato (l’equivalente del Ministro degli Esteri) degli Stati Uniti dal 2013 al 2017 nell’amministrazione Obama, e Joe Biden, vicepresidente degli USA dal 2009 al 2017. Negli audio diffusi, Poroshenko, in atteggiamento servile, prende ordini da Kerry e Biden in merito a … Continua a leggere DICHIARAZIONE DEL GRUPPO POLITICO “CHERVONI” SULLA PERDITA DELL’INDIPENDENZA DELL’UCRAINA