L’assassinio di uno scienziato iraniano e il golpismo nella transizione presidenziale degli Stati Uniti

di Jorge Altamira 28/11/2020 Tempo di lettura: 4 minuti L’assassinio di Mohsen Fakhrizadeh, descritto come “la mente” del piano nucleare iraniano, da parte di alcuni commando assassini inviati da Netanyahu, il primo ministro israeliano, non è una semplice ripetizione di crimini simili già eseguiti in passato. Sta accadendo in un contesto eccezionale, in primo luogo perché la stampa internazionale ha rivelato, una quindicina di giorni … Continua a leggere L’assassinio di uno scienziato iraniano e il golpismo nella transizione presidenziale degli Stati Uniti

Dopo l’atto di guerra

di Jorge Altamira Con l’assassinio del generale iraniano Qassam Soleimani e della sua scorta all’aeroporto di Baghdad, Trump ha esteso la prerogativa statunitense di lunga data riguardo le esecuzioni selettive giudiziarie o extragiudiziali, in patria o all’estero, ai rappresentanti pubblici degli Stati esteri. Prende così forma l’instaurazione di uno stato di emergenza internazionale, che sotterra l’intero sistema bugiardo della “comunità internazionale” e delle sue istituzioni. … Continua a leggere Dopo l’atto di guerra

Un atto di guerra dell’imperialismo yankee

L’unico rimedio che il capitalismo conosce alle sue crisi è la guerra imperialista e la distruzione su scala mondiale di forze produttive in eccesso, compresa la forza lavoro […] Il “pacifismo” elettorale di Trump lascia spazio al riarmo degli USA e al sostegno armato a cani da guardia regionali, come l’Arabia Saudita e Israele. […] L’intrecciarsi della guerra economica (con le sue conseguenze sull’industria) e … Continua a leggere Un atto di guerra dell’imperialismo yankee