Colombia: la ribellione popolare continua a crescere

di Emiliano Monge Dopo 14 giorni di proteste e 7 di trattative, la ribellione popolare scatenata il 28 aprile non ha perso vigore. I negoziati chiamati “dialogo nazionale” non portano da nessuna parte, perché il governo narco-militare non sopporterebbe le concessioni minime richieste dalle masse. La riforma fiscale che ha scatenato la ribellione era stata promossa dal FMI meno di due settimane prima dello scoppio, come … Continua a leggere Colombia: la ribellione popolare continua a crescere

I colori della Palestina

di MP “Il rosso del sangue versato nelle lotte di liberazione, il nero dei lutti, del dolore, della tristezza sotto l’occupazione israeliana, il bianco di una pace antica e ingiustamente negata, il verde della fertile terra di Palestina”. Oggi, nei paesaggi devastati del Medio Oriente, culla di civiltà umana dove sembra concludersi in tragedia una storia millenaria che è stata madre della stessa Europa, quei … Continua a leggere I colori della Palestina

Colombia: un governo custodito da militari, paramilitari e narcotrafficanti

di Emiliano Monge Dopo più di 10 giorni di scioperi e ribellioni popolari, la Colombia sta attraversando un punto nodale della crisi politica. Le masse, soprattutto i giovani, sono scese in piazza in massa dopo lo sciopero nazionale indetto il 28 aprile. Sono loro che hanno retto lo sciopero nonostante l’abbandono delle proteste da parte del Comitato Nazionale di Sciopero. Dal 28 aprile al 8 maggio si sono … Continua a leggere Colombia: un governo custodito da militari, paramilitari e narcotrafficanti

Sull’occupazione sionista di Sheikh Jarrah e il nuovo massacro a Gaza

di FB Per i palestinesi, la minaccia dello sgombero dalle proprie abitazioni è sempre stata una costante nella loro vita, sin da quando è cominciata l’occupazione israeliana, 73 anni or sono. Oggi oltre 1500 palestinesi residenti nei quartieri di Gerusalemme rischiano di essere cacciati con la forza e la violenza, dalle loro abitazioni per far posto ai coloni israeliani. Proprio durante questi giorni la corte … Continua a leggere Sull’occupazione sionista di Sheikh Jarrah e il nuovo massacro a Gaza

Una bilancio della situazione in Colombia

di Emiliano Monge Articolo originale: https://politicaobrera.com/internacionales/4699-un-balance-de-la-situacion-en-colombia La Colombia sta attraversando una nuova ribellione popolare. È la continuità del processo iniziato il 21 novembre 2019, quando dopo 40 anni è stato indetto uno sciopero generale. Il 21 novembre lo slogan “Fuera Duque” è risuonato in tutte le mobilitazioni. Dopo una sequenza di scioperi isolati da parte del Comitato nazionale di sciopero (CNP), si è giunti ad una piattaforma di … Continua a leggere Una bilancio della situazione in Colombia

Colombia: sesto giorno di sciopero generale

di Emiliano Monge 04/05/2021 La ribellione popolare in Colombia ha aggiunto una nuova pagina nell’ultima settimana. Dopo la convocazione ritardata di uno sciopero generale contro la gestione della pandemia da parte di Iván Duque, le masse sono scese in strada a milioni oltrepassando le richieste iniziali e la direzione dello sciopero. Uno sciopero isolato indetto per il 28 aprile si è trasformato in uno sciopero … Continua a leggere Colombia: sesto giorno di sciopero generale

Un banchiere dell’Opus Dei ha vinto le elezioni in Ecuador

di Jorge Altamira  Una breve panoramica del compagno argentino Jorge Altamira (Partido Obrero – Tendencia) a seguito delle recenti elezioni in Ecuador e in Perù sugli scenari politici in America Latina, il continente più colpito dalla pandemia e dal successivo innesco della crisi economica. Le crisi delle esperienze indigeniste, bonapartiste, giustizialiste e della destra sono da inquadrare in un contesto più ampio della crisi di … Continua a leggere Un banchiere dell’Opus Dei ha vinto le elezioni in Ecuador

Amazon sconfigge la sindacalizzazione in Alabama

Di Emiliano Monge 12/04/2021 Il referendum per la sindacalizzazione dei lavoratori di Amazon in Alabama ha registrato una sconfitta con un margine di 2 a 1. La campagna ha attirato un’attenzione politica e mediatica senza precedenti, compreso un sorprendente discorso di Biden, in cui ha invitato a votare sì. Anche se in passato il presidente Franklin Delano Roosevelt ha sostenuto la sindacalizzazione dei lavoratori dell’industria, … Continua a leggere Amazon sconfigge la sindacalizzazione in Alabama

Brasile: manovre sull’orlo del baratro

La pandemia è un fattore storico della crisi capitalistica che si è manifestata nelle sue molteplici determinazioni. La totalità dell’impasse del regime storico del capitale nella sua epoca di decomposizione vede la depredazione dell’ambiente, la mancanza delle condizioni di vita, lavoro, abitazione e salute. Il Brasile ne è attualmente il centro mondiale. Si tratta dello stato in cui il virus si diffonde in maniera totalmente … Continua a leggere Brasile: manovre sull’orlo del baratro

Lotta mineraria in Ucraina: “Molte persone se ne stanno andando, ma io sto crescendo due bambini da sola e non posso andarmene.”

di Anatoly Chumulak e Gregory Globa Maya Konstantinovna Chaban è una operatrice di macchine per il sollevamento del carbone alla miniera Oktyabrskaya. È una delle lavoratrici incriminate dopo il vittorioso sciopero di 43 giorni per i salari e le condizioni di sicurezza.(https://politicaobrera.com/internacionales/4219-ucrania-huelga-minera-y-criminalizacion-de-la-protesta). Anche se lei non ha smesso di lavorare e non ha partecipato all’occupazione sotterranea, “parla troppo”: ha filmato e pubblicato video che mostrano … Continua a leggere Lotta mineraria in Ucraina: “Molte persone se ne stanno andando, ma io sto crescendo due bambini da sola e non posso andarmene.”