In memoria di Teresa Recchia: operaia comunista rivoluzionaria

Il 19 Aprile 1935 moriva una esponente di rilievo del movimento operaio torinese: Gaetana Teresa Recchia. La sua storia, come per molti oppositori di sinistra, rimane ad oggi poco conosciuta. La sua figura è stata completamente sepolta dagli storiografi ufficiali del PCI allineati allo stalinismo. La sua vita fu spesa totalmente per la rivoluzione socialista e per la difesa incondizionata dell’Unione Sovietica anche all’interno delle … Continua a leggere In memoria di Teresa Recchia: operaia comunista rivoluzionaria

Lotta mineraria in Ucraina: “Molte persone se ne stanno andando, ma io sto crescendo due bambini da sola e non posso andarmene.”

di Anatoly Chumulak e Gregory Globa Maya Konstantinovna Chaban è una operatrice di macchine per il sollevamento del carbone alla miniera Oktyabrskaya. È una delle lavoratrici incriminate dopo il vittorioso sciopero di 43 giorni per i salari e le condizioni di sicurezza.(https://politicaobrera.com/internacionales/4219-ucrania-huelga-minera-y-criminalizacion-de-la-protesta). Anche se lei non ha smesso di lavorare e non ha partecipato all’occupazione sotterranea, “parla troppo”: ha filmato e pubblicato video che mostrano … Continua a leggere Lotta mineraria in Ucraina: “Molte persone se ne stanno andando, ma io sto crescendo due bambini da sola e non posso andarmene.”

Turchia: Tayyip scappa scappa scappa, arrivano le donne!

Dopo solo pochi anni dall’entrata in vigore la Turchia esce dalla Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta nei confronti delle donne e la violenza domestica. Il 20 Marzo con un decreto presidenziale Erdogan ha reso chiara l’idea già palese che le pressioni conservatrici e capitaliste sono sempre le più forti. L’assurda motivazione di questa decisione risiederebbe nel fatto che, secondo le frange più … Continua a leggere Turchia: Tayyip scappa scappa scappa, arrivano le donne!

Assemblea pubblica – Costruiamo lo Sciopero delle Donne!

Assemblea pubblica Domenica 7 Marzo ore 18 La crisi pandemica e la crisi economica determinano un sempre maggiore peggioramento delle condizioni di vita delle donne, sia dal punto di vista delle attività produttive che riproduttive (il cosiddetto “lavoro di cura”). Le donne rappresentano ad esempio il 98% delle persone che hanno perso il lavoro nel solo mese di dicembre (99mila dei 101mila nuovi disoccupati). Questo … Continua a leggere Assemblea pubblica – Costruiamo lo Sciopero delle Donne!

Il diritto all’aborto: una vittoria storica che apre nuove strade

Con la legalizzazione dell’aborto in Argentina, il 29 dicembre 2020 è stata una giornata storica per il movimento delle donne. In questo articolo, da noi tradotto, il compagno argentino Marcelo Ramal, del Partido Obrero – Tendenza, contestualizza tale risultato, ottenuto a seguito di anni di dura lotta da parte delle donne, con la partecipazione attiva del movimento operaio, e i ruoli ostili e opportunisti assunti … Continua a leggere Il diritto all’aborto: una vittoria storica che apre nuove strade

A 100 anni dal decreto dell’aborto legale in URSS

di Alejandra del Castillo In molti paesi, ancora oggi, le donne non hanno diritto a decidere se portare avanti una gravidanza oppure no. Dove tale diritto esiste, vi sono numerose restrizioni volte a ostacolare l’autodeterminazione riproduttiva delle donne. In un modo o nell’altro, il diritto all’aborto è sotto attacco in tutto il mondo. La Russia sovietica è stata il primo paese al mondo a legalizzare … Continua a leggere A 100 anni dal decreto dell’aborto legale in URSS

A scuola dal padrone

di DF A poche settimane dalla data indicata per la riapertura generalizzata delle scuole (il fatidico 7 gennaio) riprende forte la pressione di governo e padronato. È nella scorsa estate che prende corpo il mito della scuola “sicura”. Da un lato, vengono sistematicamente ignorate le uniche misure che veramente avrebbero potuto garantire livelli minimi di salute – e socialità – nelle scuole e come tali … Continua a leggere A scuola dal padrone

Riapertura delle scuole e pandemia

di Rivoluzionaria Il tema dell’istruzione quest’anno ha assunto nel dibattito politico un valore nuovo rispetto al passato. Se nel susseguirsi dei diversi governi la scuola e l’università hanno subito ingenti tagli, quest’anno si tenta di mettere delle toppe troppo striminzite rispetto all’ampiezza dei buchi. Sarebbe bello poter affermare che questo rinnovato interesse nei confronti dell’istruzione scaturisca dalla consapevolezza dell’intrinseco valore che quest’ultima assume per la … Continua a leggere Riapertura delle scuole e pandemia

LE ORIGINI DEL DECRETO SOVIETICO DI LEGALIZZAZIONE DELL’ABORTO (1920) – SECONDA PARTE

La prima parte è pubblicata a questo indirizzo: https://prospettivaoperaia.com/2020/05/02/le-origini-del-decreto-sovietico-di-legalizzazione-dellaborto-1920-prima-parte/   di Daniel Gaido e Cintia Frencia   Il dibattito sulle ragioni e la giustificazione dell’aborto In una serie di conferenze tenute nella primavera del 1921 dalle donne membre delle sezioni femminili del Partito Comunista, originariamente pubblicate con il titolo “La posizione delle donne nello sviluppo economico”, Kollontai si riallacciava alla “posizione del governo sovietico sull’aborto” … Continua a leggere LE ORIGINI DEL DECRETO SOVIETICO DI LEGALIZZAZIONE DELL’ABORTO (1920) – SECONDA PARTE

LE ORIGINI DEL DECRETO SOVIETICO DI LEGALIZZAZIONE DELL’ABORTO (1920) – PRIMA PARTE

di Daniel Gaido e Cintia Frencia Diritto naturale e materialismo storico La Russia sovietica è stata la prima nazione al mondo a legalizzare l’interruzione volontaria della gravidanza. Questo fatto dovrebbe attirare l’attenzione sulla rivoluzione bolscevica da parte di tutte quelle persone che sono interessate alla libertà delle donne e alla legalizzazione dell’aborto. Tuttavia, alla complessità dell’argomento di una rivoluzione guidata dalla classe operaia ma di … Continua a leggere LE ORIGINI DEL DECRETO SOVIETICO DI LEGALIZZAZIONE DELL’ABORTO (1920) – PRIMA PARTE