Appello ai lavoratori

Pubblichiamo e diffondiamo l’appello ai lavoratori dei compagni bielorussi riuniti sotto il nome di ZabastovkaBY. La Bielorussia è colpita dalle proteste. Ogni giorno si sentono grida e spari per le strade, ogni giorno vengono arrestate dalla polizia da diverse centinaia a diverse migliaia di persone. Il conflitto si sta intensificando e ci sono già state diverse vittime. La gente ha il diritto di protestare, e … Continua a leggere Appello ai lavoratori

Lunga vita alla Bielorussia rossa

Pubblichiamo la nostra traduzione di un articolo di Volodymyr Chemeris, tradotto in inglese da Greg Butterfield, pubblicato in origine sul sito dei compagni ucraini Liva.com.ua (https://liva.com.ua/long-live-red-belarus.html). Siamo tutti usciti da un unico mantello: l’URSS. Bielorussia, Ucraina, Russia, Georgia, Kirghizistan. Avevamo condizioni di partenza simili, ovviamente con le nostre specifiche locali. E dopo il crollo dell’Unione Sovietica, abbiamo attraversato processi simili di trasformazione sociale, economica e … Continua a leggere Lunga vita alla Bielorussia rossa

Bielorussia, una situazione rivoluzionaria

Traduzione dell’articolo di Jorge Altamira pubblicato il 25 Agosto su Polìtica Obrera (https://politicaobrera.com/internacionales/2470-bielorrusia-una-situacion-revolucionaria) Secondo quanto emerge da alcuni blog, circa 150 fabbriche sono ancora in sciopero e stanno organizzando manifestazioni ai cancelli delle fabbriche, nello stesso momento in cui il governo schiera forze speciali di repressione e invia l’esercito al confine occidentale della Bielorussia, dove da una parte ci sono scioperi molto importanti e dall’altra … Continua a leggere Bielorussia, una situazione rivoluzionaria

Ai comunisti e alla sinistra del mondo!

Pubblichiamo e diffondiamo l’appello dei compagni bielorussi di ZabastovkaBY, tradotto in italiano dai compagni di Avanzata Proletaria (https://www.avanzataproletaria.it/2020/08/17/ai-comunisti-e-alla-sinistra-del-mondo/), “Ai comunisti e alla sinistra del mondo”, che invitiamo a sostenere. La solidarietà internazionale ed Internazionalista è un’ arma tra le più preziose nella lotta del proletariato mondiale contro la classe degli sfruttatori capitalisti. Per lo sciopero generale ad oltranza! Per l’indipendenza politica della classe operaia bielorussa! … Continua a leggere Ai comunisti e alla sinistra del mondo!

Democrazia delle masse popolari – Economia delle masse popolari

Pubblichiamo e diffondiamo il testo dei compagni bielorussi riuniti sotto il nome di ZabastovkaBY, e tradotto in italiano dai compagni di Avanzata Proletaria (https://www.avanzataproletaria.it/2020/08/20/democrazia-delle-masse-popolari-economia-delle-masse-popolari/), su quanto sta accadendo in Bielorussia, un Paese stritolato tra il regime restaurazionista del padre-padrone Lukashenko e gli appetiti imperialisti occidentali, che alza la testa e pone le basi di una situazione oggettivamente rivoluzionaria. Per lo sciopero generale ad oltranza! Per … Continua a leggere Democrazia delle masse popolari – Economia delle masse popolari

Ad ottanta anni dall’assassinio di Trotsky: La memoria e l’eredità storico politica del rivoluzionario russo nella gioventù comunista.

In occasione dell’80° anniversario dalla morte di uno dei principali leader della Rivoluzione d’Ottobre, dell’Armata Rossa e del movimento comunista internazionale, Lev Trotsky, Prospettiva Operaia è lieta di onorare la memoria del rivoluzionario russo attraverso la presentazione di un testo inedito, conservato nella Biblioteca di Harvard all’interno del fondo d’archivio di Trotsky[1], sui metodi autoritari e fascisti messi in atto dalla burocrazia stalinista all’interno dell’Unione … Continua a leggere Ad ottanta anni dall’assassinio di Trotsky: La memoria e l’eredità storico politica del rivoluzionario russo nella gioventù comunista.

Bolivia, il patto Evo-Añez, con la benedizione dell’OSA      

di Emiliano Monge 15/08/2020 Dopo dieci giorni consecutivi di scioperi, picchetti e repressione da parte delle forze di sicurezza e delle bande fasciste contro i manifestanti, giovedì pomeriggio scorso la presidente de facto Jeanine Áñez ha sancito la regola che impegna il governo a tenere le elezioni presidenziali il 18 ottobre. Il provvedimento è stato approvato in una sessione dell’Assemblea nazionale in forma virtuale, con … Continua a leggere Bolivia, il patto Evo-Añez, con la benedizione dell’OSA      

Bielorussia: una crisi internazionale

di Jorge Altamira 14/08/2020 La crisi politica internazionale è affiorata nelle ultime settimane in diversi scenari, come il Libano, il Mediterraneo orientale, la Palestina, la Bolivia, l’OSA, persino gli Stati Uniti, dove si discute apertamente di una destituzione anticipata di Donald Trump per le elezioni presidenziali del prossimo novembre. Tuttavia, uno dei punti più caldi è la Bielorussia. La validità delle elezioni presidenziali di domenica … Continua a leggere Bielorussia: una crisi internazionale

Le masse libanesi abbattono il governo! Nessuna fiducia ai politicanti borghesi del Libano anche per il futuro! Nessuna fiducia agli avvoltoi occidentali che si travestano da “donatori umanitari”! Continuare a lottare per il cambio di regime politico!

di Rdb Avevamo concluso il nostro precedente articolo sulla crisi libanese, dopo l’ulteriore fattore di sua accelerazione costituito dalle esplosioni nel porto di Beirut, con le seguenti parole: “La tragedia di Beirut non fermerà, ma anzi inasprirà il conflitto sociale in atto da più di un anno in Libano, con il protagonismo assoluto delle fiere masse e gioventù libanesi” (leggi qui). Poco più di 72 … Continua a leggere Le masse libanesi abbattono il governo! Nessuna fiducia ai politicanti borghesi del Libano anche per il futuro! Nessuna fiducia agli avvoltoi occidentali che si travestano da “donatori umanitari”! Continuare a lottare per il cambio di regime politico!

Esplode il porto di Beirut in un Libano già in fiamme!

di RdB Le esplosioni avvenute nella zona portuale di Beirut, cuore economico della capitale e dell’intero Libano (perché stiamo parlando di una nazione che vive di importazioni), è un ulteriore pesantissimo colpo alla crisi economica di quel Paese ma anche alla sua classe dirigente. Il governo borghese di “unità nazionale” che va dalla destra maronita ad Hezbollah, già scosso da ripetute proteste che hanno visto … Continua a leggere Esplode il porto di Beirut in un Libano già in fiamme!