Lotta mineraria in Ucraina: “Molte persone se ne stanno andando, ma io sto crescendo due bambini da sola e non posso andarmene.”

di Anatoly Chumulak e Gregory Globa

Maya Konstantinovna Chaban è una operatrice di macchine per il sollevamento del carbone alla miniera Oktyabrskaya. È una delle lavoratrici incriminate dopo il vittorioso sciopero di 43 giorni per i salari e le condizioni di sicurezza.(https://politicaobrera.com/internacionales/4219-ucrania-huelga-minera-y-criminalizacion-de-la-protesta).

Anche se lei non ha smesso di lavorare e non ha partecipato all’occupazione sotterranea, “parla troppo”: ha filmato e pubblicato video che mostrano la situazione pericolosa dei minatori e le loro malsane condizioni di lavoro.

Questa è la sua testimonianza: “Non siamo d’accordo con la necessità di violare le procedure di sicurezza per rispettare il programma di produzione che ci viene richiesto. A causa della mancanza di un buon equipaggiamento, siamo costretti a commettere infrazioni, mettendo in pericolo la nostra vita e quella dei nostri colleghi. Il lavoro non può essere un gioco di equilibrio tra “fortuna e sfortuna”. Per molto tempo non sono state acquistate nuove attrezzature. Per “nuovo” viene fatto passare un vecchio e arrugginito pezzo di equipaggiamento viene riverniciato e riportato nella miniera. È impossibile lavorare così. Non siamo neanche soddisfatti del salario, che non è stato indicizzato dal 2013 e, a causa dell’inflazione, è sempre più basso. Dopo la “Rivoluzione”, tutto è cambiato molto bruscamente: siamo corpi in decomposizione, non siamo visti come persone. Molte persone se ne vanno, ma io sto crescendo due figli da sola e non posso andarmene. E in ogni caso, qualcuno deve lavorare nella miniera, altrimenti chi estrae il minerale?”.

“Abbiamo ricevuto il sostegno di alcuni media; blogger dell’opposizione e canali telegram vicini ai partiti dell’opposizione che criticano attivamente il governo, come “Klimenko’s Time”; “Pavlovsky”; “Zerada” e “Yua Country”. Migliaia di persone ci sostengono grazie ai blogger di YouTube Anatoly Shari, Dimitry Vasilets – che hanno offerto il loro aiuto per creare una nuova organizzazione sindacale di base. Inoltre abbiamo il sostegno del giornalista Gregory Globa che diffonde la nostra lotta dalle pagine di “The Dnipro Gazette”.

No alla criminalizzazione della protesta e dei combattenti!

Per inviare il vostro sostegno a questa lotta, scrivete a:

anatolychumulak@yahoo.com

chaban578@gmail.com

Link all’articolo in lingua originale:

https://politicaobrera.com/internacionales/4318-lucha-minera-en-ucrania-mucha-gente-se-va-pero-yo-estoy-criando-a-dos-hijos-sola-y-no-puedo-irme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...